Chi sono gli influser? Doxa indaga sulla “tribù” degli anticipatori del mercato

Anticipare le tendenze di acquisto di domani: è quanto “fanno” gli influser, coloro che più di altri sono in grado di recepire le novità del mercato. Un target fondamentale per brand e aziende che Doxa, per conto della società Influse, ha deciso di indagare, tracciandone caratteristiche e diffusione a livello numerico. Doxa ha quindi realizzato una doppia indagine, sia quantitativa, per circoscrivere la sottopopolazione che possiede le caratteristiche dell’Influser, sia qualitativa, condotta sugli individui maggiormente aderenti al profilo degli anticipatori di consumi.

La stragrande maggioranza degli intervistati è “solo” curiosa

Dalla ricerca risulta che sono pochi gli italiani con le caratteristiche dell’influser. “La stragrande maggioranza degli intervistati, pari al 57% del totale, sono al più curiosi – precisa Vilma Scarpino, AD Doxa -. Si tratta di persone che si aprono alle novità, ma solo se convinte che possano migliorarne la vita”. Ai curiosi seguono gli esploratori (18%), ovvero coloro che, attenti a come cambia la società, si sforzano di captare le novità in arrivo. E al terzo posto si trovano gli osservatori (17%). Questi ultimi, attratti dal progresso, sanno apprezzare il tempo in cui vivono sfruttandone al meglio le opportunità.

Solo il 4% degli intervistati ha un profilo corrispondente a quello dell’influser

La buona notizia è che si può essere influser a qualsiasi età, indipendentemente dalle condizioni socio-economiche e dall’appartenenza geografica. Ma da questa prima survey di Doxa emerge che “appena il 4% degli intervistati ha un profilo corrispondente a quello dell’influser – riassume Gianmaria Padovani, co-founder di Influse insieme a Cubica -. Si tratta di individui che stanno con altre persone perché il loro senso di identità è intimamente legato alla sensazione di appartenenza a un gruppo e allo scambio che questo comporta”.

Per gli influser Internet è il principale strumento di interfaccia con il mondo

Tutti gli influser hanno diversi hobby e sono soliti coltivare interessi diversi tra loro. Al primo posto però c’è la tecnologia, elemento centrale del loro mondo, seguita dall’universo del food, i viaggi, e l’intrattenimento, soprattutto cinema, film, serie TV e concerti.

Tra i canali d’informazione più utilizzati dagli influser Internet risulta in maniera significativa il principale strumento di interfaccia con il mondo. Gli influser più giovani, in particolare, sono estremamente web confident: per loro Internet è uno strumento quotidiano, usato in primis per visitare i social network e relazionarsi con le community. Del resto è proprio online che i più scovano le novità individuando i trend futuri.